MUCHO MAS IBIZA

D

Diamante Zavagli Ricciardelli arriva a Ibiza nel 1977 e da allora non ha mai smesso di andarci, ogni estate per tutta la vita e poi anche d’inverno e in primavera. Una vita. Ha visto l’isola cambiare negli anni, ha vissuto il periodo hippy dei primi anni ’80 bellissimo e divertissimo. Era affascinata dai mercati, dalle donne magnifiche vestite di fiori e abiti lunghi e colorati con bambini biondi e bellissimi. Questi anni hanno dato l’imprinting di quello che sarebbe diventata l’isola. La magia, la trasgressione che però non era eccessiva e volgare come negli ultimi anni, l’ambiente internazionale ed elegantemente low profile hanno caratterizzato per molti anni Ibiza. Poi il turismo di massa e lo show off dei ricchi di oggi hanno un pò destabilizzato un perfetto equilibrio, ma Ibiza ha una grande energia e riesce sempre a tirare fuori un lato speciale.

Diamante ha selezionato per noi alcuni indirizzi cool per vivere Ibiza nel modo migliore!


Come volete chiamarla? Ibiza, come tutto il mondo la definisce, Vila, come la chiamano i suoi abitanti o Eivissa, come la definiscono i catalani: qualunque sia il suo nome resta il fatto che Ibiza non è solo una bellissima isola ma è diventata, negli anni, una vera e propria filosofia di vita.

Non a caso nel 1999 è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco, per l’eccezionale ricchezza culturale e naturale di molti dei suoi luoghi: i resti fenici di sa Caleta, la città fortificata di Dalt Vila, la Riserva naturale di ses Salines e la necropoli punica del Puig des Molins.

A Ibiza le culture e le tradizioni di diverse civiltà si sono integrate e fuse l’una con l’altra rendendo l’isola, originariamente povera e priva di risorse, una vera e propria fonte di ricchezza. Il suo lato trasgressivo ovviamente non è da trascurare perché ogni anno attira milioni di turisti pronti a frequentare le discoteche più irriverenti d’Europa. Beh, in effetti, quando pensi a Ibiza pensi a un'interminabile estate di follia... Però, c’è chi preferisce vivere Ibiza di giorno, immergersi nelle sue atmosfere accoglienti, frugare tra i suoi mercatini e bagnarsi nelle sue acque cristalline, e chi ama viverla di notte, in giro per i suoi locali alla moda. Sandy Marton ha fatto conoscere l’Isola di Ibiza con il successo indiscusso, nel 1984, del suo singolo “People from Ibiza”- diventato un tormentone che tutt’oggi cantiamo.





Vi consigliamo di visitare anche Las Puertas del cielo. Circondato da foreste di pini, questo punto panoramico isolato, appena fuori Santa Inés, è un vera gemma. La traduzione letterale del suo nome è "Le porte del paradiso" per la formazione rocciosa situata di fronte la costa, che forma un ponte naturale o appunto una porta attraverso cui si può passare in barca. Il tramonto è il suo pezzo forte, ma è un posto perfetto per chi cerca un pò di solitudine e pace durante il giorno.




L' entroterra di Ibiza è meraviglioso. Se amate il trekking, vi consigliamo l'area naturale protetta di Es Amunts che si estende da San Antonio fino a San Carlos. Qui troverete una costa stupenda, fatta di alte scogliere, montagne, e campi che diradano verso la costa di Cala Xarraca, porto San Miguel e Cala Salada che sono le anche più facili da esplorare. Una riserva naturale che occupa il 25% dell'intera isola e che custodisce un ecosistema unico al mondo protetto da colline e boschi.





Ristoranti: • Uova fritte, astice, patate fritte al Royal park Vintage di Sant’Antonio, solo il giovedì, un’esperienza che va fatta almeno una volta nella vita, la location è molto basica, si va solo per magiare...

• Bullit de peix da El Pulpo a Talamanca, solo a pranzo

• Tostadas, Bar Costa a Santa Gertrudis, sempre molto affollato, in alternativa Es Pins strada per San Juan


• Uova, patate fritte e sobrasada a Ses Casetes a San Mateo, delizioso ristorantino difronte alla bellissima chiesetta


• Los Enamorados, ristorante, boutique, hotel super cool a Portinatx


• Ses Arcades, un Hostal Restaurante nuovo di una cara amica, bellissimo nella campagna molto ibizenco ed autentico, strada per San Juan km 19

Boutique particolari:

Miranda a Marina Botafoch, la mia amica Nuria è la preferita di tutti i grandi della moda, da Armani a Paola Fendi a Valentino, i suoi tessuti, le camicie e i caftani di seta, i parei leggeri e preziosi sono un must have imperdibile

Sluiz a Santa Gertrudis è un circo, un concept store dissacrante e super divertente dove si trova un home decor pazzesco, accessori e abbigliamento cool.

Mercatino hippy della spiaggia di Benirras il martedì e il venerdì, banchetti dove trovare vestiti veramente veramente carini.

Ibiza Bagus a Ibiza, le mie preferite per sandali e caftani.

Vicente Ganesha a Ibiza , iconico, i suoi pigiama, le gonnellone e gli abiti di garza sono famosi worldwide.

World Family, anche loro iconici, per gli amanti dello stile luxury boho chic, strada per San Juan km 17.

Eventi:

La festa più bella è a maggio, il Festival Medievale, la città vecchia si riempie di banchi e stand di ogni tipo di fiori, cesti, profumi, cibo, accessori e perfino fabbri in costume, fatine ed elfi spargono la loro magia, enormi girarrosti carichi di leccornie, musica, fiumi di birra e vino, fuochi d’artificio e artisti di strada che danzano con il fuoco…. super consigliato !!!!

Andare una volta a cena al Lio a Ibiza Nueva, lo show più bello e divertente, la musica pazzesca, energia allo stato puro.

Andare a cena all’Heart, spettacolo Circ du Soleil mentre mangi la squisita cucina di Ferran Adrià, notevole anche se impegnativo.

Una sera all’Ushuaia, mega discoteca all’aperto con i dj più famosi del mondo che suonano dalle 18 alle 24, perfetto per orario,

location all’aperto, show indimenticabile.

Spiagge sconosciute:

Le spiagge sconosciute non esistono …. la spiaggia più bella è senza dubbio Salinas ma è super affollata, la spiaggia dove sei più coccolato e comodo Jondal, quella con l’acqua più turchese Cala Conta e Cala Tarida, quella con più atmosfera Ibiza hippy mood è Benirras, quella per andare in barca e stare tranquilli è Cala Xarraca o Cala Salada.

Il miglior tramonto e l'alba più bella:

Il miglior tramonto è senza dubbio quello di Cala Conta dove la palla di fuoco si spegne nel mare, consiglio di vederlo bevendo una sangria de cava ghiacciata e mangiando dei gamberi croccanti a S’Illa Des Bosc ristorante sulla scogliera.

Altro posto per il tramonto è l’Hostal la Torre a Sant’Antonio, tavoli sugli scogli, mare, tramonto.

L’alba più bella dal lato di Sant’Eulalia ma io adoro la campagna quando la luce illumina la terra rossa e le piante verdi delle carrube e dei mandorli.


Grazie Diamante! Allora... ci vediamo a Ibiza? "Sicuramente, vi aspetto!"

2 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti